Privacy Policy

natura selvaggia

natura selvaggia

Valle Stretta – Piemonte (Italy) –  natura selvaggia

quanta fatica per mantenere in salute tutta questa natura selvaggia,

quante tempeste di neve, quanti scrosci di pioggia, quante docce di rugiada, inondazioni di luce, straripamenti di invisibili vapori, e nubi, venti e ogni specie di tempo, e interazioni di piante con animali, di animali con piante, di animali con animali… il pensiero non regge! Che belli i metodi della Natura! Quanti strati di bellezza formano la bellezza! Il terreno è coperto di cristalli, i cristalli di muschi e licheni, piccole erbe e fiori; questi sono coperti da piante più alte, foglia sopra foglia di sempre mutevoli colori e forme; più in alto si stendono le larghe fronde degli abeti e sopra ogni cosa, come un gran fiore, la volta azzurra e infine stelle e altre stelle. […]

John Muir; La mia prima estate sulla Sierra, VIVALDA editori

20 luglio 1869. John Muir ha 31 anni è attratto dalla vita vagabonda ed ha già fatto di tutto nella vita. Arriva in California, terra di frontiera, si dice sia fertile oltre ogni immaginazione e che fortune colossali siano nascoste negli atti delle concessioni minerarie: tutti vanno in California, ma lui non è attratto dal denaro ma dal mito di una natura senza eguali.
Quello che vede quando si inoltra nella Sierra è superiore a ogni aspettativa, Muir guarda la natura selvaggia con gli occhi pieni di meraviglia del naturalista è dell’esploratore. Vi resterà per sei anni.
Gli ultimi quindici anni della sua vita li dedicherà a combattere per la creazione delle aree protette. Tutti i parchi americani istituiti in quegli anni, a cominciare da Yosemite, devono la loro esistenza in gran parte alla sua opera.

twittergoogle_plustwittergoogle_plusby feather
This entry was posted in wilderness and tagged , , .